Messier 77: Bellezza con un Cuore Attivo

Messier 77: Bellezza con un Cuore Attivo

L’eterea bellezza della magnifica galassia a spirale Messier 77, con il suo nucleo lucente e i bracci punteggiati di regioni di formazione stellare, non lascia presagire la sua natura turbolenta. La galassia appare come soave un vortice di stelle e polveri, ma al di là di quello che l’occhio può apprezzare si celano oscuri segreti. Messier 77 (nota anche come NGC 1068) è una delle galassie attive più vicine a noi, appartiene a una classe di oggetti tra i più energetici e luminosi dell’Universo. Questa luminosità eccezionale è dovuta all’intensa radiazione prodotta da un motore centrale, il disco di accrescimento che circonda un vorace buco nero supermassiccio. Il materiale in caduta nell’oscuro divoratore viene compresso e riscaldato fino a temperature eccezionali, facendo sì che irradi una possente quantità di energia. Una struttura di gas e polveri a forma di ciambella circonda il disco di materiale in caduta nelle fauci del buco nero gigante.

Messier 77 viene classificata come Galassia di Seifert di Tipo II, ed è caratterizzata dal fatto di essere particolarmente luminosa negli infrarossi. L’immagine spettacolare è stata ripresa dal Very Large Telescope (VLT) dell’ESO utilizzando dati in 4 diverse lunghezze d’onda rappresentate dai colori blu, rosso, violetto e rosa. Ogni lunghezza d’onda rappresenta una diversa caratteristica: l’idrogeno H-alpha in rosa evidenzia le stelle più giovani e calde che si formano nei bracci, mentre il rosso mostra i filamentosi gassosi che circondano la galassia. Una stella della Via Lattea risplende in primo piano, mentre molte altre galassie distanti appaiono piccole e delicate nelle periferie dei bracci. La maestosa Messier 77 si estende per oltre 100.000 anni luce e si trova a circa 47 milioni di anni luce di distanza nella costellazione della Balena.

http://www.eso.org/public/news/eso1720/

Credit:ESO