Granelli di Polvere per Fornire l’Acqua alla Terra

Granelli di Polvere per Fornire l’Acqua alla Terra

Secondo un nuovo studio in via di pubblicazione su Astronomy & Astrophysics la vasta quantità di acqua presente oggi sulla Terra avrebbe origine da acqua intrappolata in piccoli grani di polvere presenti nel disco protoplanetario da cui si formarono i pianeti.

Un’ipotesi diffusa per spiegare l’abbondanza di acqua sulla Terra è che l’acqua sia stata rilasciata da comete e asteroidi che colpirono la giovane Terra. Secondo un altro scenario, la Terra nacque “umida” e l’acqua era già presente in rocce della dimensione di una decina di chilometri che andarono a formare il nostro pianeta. Si riteneva, tuttavia, che la quantità di acqua che questi grandi corpi rocciosi potevano contenere fosse troppo limitata.

Ora un team internazionale di scienziati ha modellato questo secondo scenario con simulazioni a computer, introducendo nuove varianti. Secondo gli scienziati grani di polvere ricchi di acqua si ammassarono assieme a formare ciottoli e infine corpi rocciosi di dimensione chilometrica, contenenti acqua a sufficienza per spiegare la quantità presente sulla Terra, che si sarebbe formata dall’aggregazione progressiva di queste rocce. I nuovi calcoli dimostrano che piccoli grani di polvere raccolsero la quantità di acqua necessaria dalla nebulosa solare in appena un milione di anni.
[ Barbara ]

Impressione artistica di una stella molto giovane circondata da un disco di polveri e gas
Credit: NASA/JPL-Caltech

http://www.astronomie.nl/#!/index/_detail/gli/water-small-dust-grains-explain-water-earth/